Dettagli 1417

9AC9HNu

Giocava discretamente, a volte benissimo – come quel pomeriggio. Ma erano ancora i tempi del pallone vissuto come gioco e pochissimi ci campavano e quantomeno investivano. Lui era bravo, lo sapeva e gli bastava così.

Lo capiva anche il bimbino che si avvicinò a fine partita con l’abum delle figurine in mano. Candido aprì bocca e chiese “Perchè te non ci sei?”

Quella è ancora la sua poù grossa soddisfazione.

Advertisements

Dettagli 26317

Dettagli

Al parco salgono le bolle di sapone per aria.

Corre il bimbo con la tuta dell’adidas che stava prematuramente avvolto nelle nuvole di fumo arricchito della banda di suo fratello.

Corrono gli accaniti attaccanti del domani, addirittura abbandonando il pallone di cuoio.
Corre il piccolo peruviano senza inciampare tra le bottiglie di birra della festa dominguera dei suoi genitori-zii-cugini-fratelli etc.
Corre l’elegantissimo principino e scappa dalle grinfie della nonna che gli aveva proibito qualsiasi movimento per non sporcarsi.
Corre quello che non giocava con nessuno – e sua madre, stupita dell’evento, comincia a sospettare di opprimerlo un po’.

Fino alle bolle di sapone siamo tutti uguali.

Shobaleader One = new Weather Report !

Ammesso che il termine esista in arte e musica, questo è puro MASSIMALISMO !

Seguendo il comandamento “less is better”,non che il motto “il Jazz è bello quando dura poco”, mi sono avvicinato a Shobaleader One dopo avere fatto finta di non vedere i post pubblicitari che la WARP aveva iniziato a diffondere con largo anticipo.  Dopo averlo schivato come la peste per un bel po’ – e temendo l’estrema quantità di note da metabolizzare – ho ascoltato e il giudizio è inequivocabile: Shobaleader One son i nuovi Weather Report !

Una nota nostalgica irraggiungibile:

J.S.Bach – REPRISE

bch

…finchè non comprendi che è la musica d’arredamento che conta e non tu che stai cercando i libri. Bach lo sapeva, o meglio: Bach praticava da solo LA SUA VIA RIVELATRICE attraverso la musica.

PS: non si offendano musicisti classici e cultori della materia. Lasciate affacciare alla musica sublime anche i profani turisti cresciuti a tonnellate di rock ‘n’ roll.